FlexMed

La lente RGP sferico FlexMed è pensata per cornee irregolari, soprattutto dopo un intervento chirurgico; design multicurva personalizzato della superficie posteriore. Ciò permette una vestibilità ottimale e aumenta il comfort.

Descrizione

Geometria

FlexMed

FlexMed-300x152
  • Design multicurva reverse
  • Centro sferico
  • 2 appiattimento personalizzato

Altre varianti:

  • FlexMed P: Versioni multifocali
Variazioni multifocali

Bifocale (Bf)

Bifocal Bf
  • 2 zone ottiche concentriche lontane/vicine
  • CD o CN

Semplice progressivo (Sp)

Semplice Progressivo Sp
  • 3 zone ottiche concentriche lontano / intermedio / vicino
  • CD o CN

Dati tecnici

Parameterfromtosteps
Total diameter10.00 mm12.00 mm0.01 mm
Base curve6.00 mm12.00 mm0.01 mm
Sphere-40.00 dpt+40.00 dpt0.01 dpt

Informazioni aggiuntive

Applicazione

,

Indicazione

, ,

Tipo di Correzione

, ,

Lens Type

Progettato da

SwissLens

Consigli applicativi per Flexmed

Si consiglia di utilizzare il nostro set di prova

  • Diametro totale: – diametro della Cornea – 2,0 mm (standard 9,80 mm)
  • Curva base: “r0   (Topografia) = rcfl
  • Sfera: sfera degli occhiali (potere al vertice = 0)

Consiglio:

Se l’applicazione non è soddisfacente, provare con una Orbiflex SxS
Ordinare la lente a contatto definitiva utilizzando il modulo “Back surface design”

Consigli applicativi per lenti a contatto gaspermeabili

Geometria

  • Indossare la lente a contatto di prova per almeno 30 minuti. Chiedere al paziente di focalizzarsi sul pavimento per ridurre al minimo la sensazione del corpo estraneo.
  • Valutazione del comfort soggettivo.
  • Sovra-refrazione
  • Esame in lampada a fessura:
    • Valutazione dinamica con illuminazione diffusa:
      • Occhio nello sguardo primario e ammiccamento normale.
      • Movimento (velocità) e posizione dopo l’ammiccamento e durante i movimenti degli occhi:
        • Movimento verticale
        • Movimento orizzontale
        • Centratura
        • Una lente ben applicata sarà centrata sulla cornea (0,5 mm)
        • Il movimento deve essere pronunciato ma non eccessivo (1-2 mm)
  • Valutazione statica con fluoroscopia:
    • Valutazione quando il paziente guarda dritto avanti e la lente è centrato sulla cornea senza impatto delle palpebre sulla lente: valutazione dello spessore del film lacrimale sotto la lente; film lacrimale < 10um = nessuna floresceina è visibile.
      • zona ottica centrale con quadro fluoresceinico allineato
      • zona interperiferica con piccola quantità di fluoresceina
      • zona periferica con una quantità maggiore di fluoresceina necessaria per un buon ricambio del film lacrimale

Scelta della prima lente a contatto

Sistema di progressione e zona ottica centrale (zoc)

Scelta della zona di lettura

Determinare se la visione è alternata (cambiamento delle zone ottiche per traslazione) o simultanea (cambiamento delle zone ottiche mediante selezione della corteccia visiva):

  • Visione alternata: zona di lettura in periferia (la maggior parte dei casi)
  • Visione simultanea: zona di lettura al centro
RequirementsBifocal BfSimple progressive Sp
Myopia Addition < 1.75 dpt
Myopia: Addition ≥ 1.75 dpt
Priority in distance vision
Priority in near visiondominant eyenon dominant eye
Good contrast
  • La visione per distante dipende dalla centratura, la visione per vicino dal movimento (traslazione).
  • Per una buona traslazione, è necessario un movimento da 1 a 2 mm. È influenzata da r0 e .ØT.
  • La fluoroscopia deve mostrare un buon allineamento della zona ottica.

Zona ottica centrale, posizione e diametro:

Raccomandazioni per la prima scelta: pupilla standard (3,50–4,00 mm) con illuminazione normale

Bifocal BfBifocal BfSimple progressive SpSimple progressive Sp
PositionCentre near (CN)Centre Distance (CD)Centre near (CN)Centre Distance (CD)
Dominant eye2.253.752.504.00
Non-dominant eye2.753.253.003.50
Undefined2.503.502.753.75

Per le dimensioni non standard della pupilla o per la preferenza distante/vicino, variare la zoc con step di 0,25 mm

Materiali per lenti a contatto rigide

FeaturesOptimum InfiniteBoston XOOptimum ComfortBoston EOContaperm F2Optimum ClassicBoston ES
DK Fatt ISO 9913-160*/44**50*/37**39*/29**30*/22**25*/19**21*/16**16*/12**
ManufacturerContamacPolymertechnologyContamacPolymertechnologyContamacContamacPolymertechnology
Wettability angle8° (3)49° (2)6° (3)49° (2)19° (3)12° (3)52° (2)
Hardness (4)80.779.97983838385.4
Refractive index1.4381.4151.4371.4291.461.451.443
Handling tintclear blue greenblue red green lilablue greenblueclearblue greenblue green
UV
Durability+++++++++++++++++++
Resistance deformation (5)+++++++++++++++++
Long term wearing+++++++++++++
Tear film with lipid+++++++++++++
Tear film with protein++++++++++++++
Wettability+++++++++++++++++

* ×10-11 (cm2/sec) [ml 02/(ml × mm Hg)]

** ×10-11 (cm2/sec) [ml 02/(ml × hPa)]

Materiale di default: Optimum Classic Blue

Garanzia di qualità

Questi materiali sono conformi allo standard ISO 10993-1 che definisce la biocompatibilità dei materiali.

Il processo di produzione di SwissLens garantisce questa biocompatibilità anche dopo il processo di produzione, in particolare senza aggiungere materiale di lucidatura. Questo standard è richiesto dal sistema di garanzia della qualità di SwissLens.

Boston Materials

preloader